sabato 10 dicembre 2016

Pescara, 3° anniversario della cara Francesca Rucci di 33 anni + 10/12/2013

Pescara, 10 dicembre 2016
ANNIVERSARIO † 10/12/2013  10/12/2016
Nel terzo anniversario della scomparsa della Cara ed Indimenticabile FRANCESCA RUCCI in DE MARCO il marito ed i suoi cari la ricordano con immenso affetto a quanti la conobbero e stimarono. le Sante Messe in ricordo saranno celebrate oggi 10 c.m. alle ore 8.30 nella Chiesa del SS. Rosario e alle ore 16.30 nella Chiesa di Sant'Antonio.

Messina, la piccola Laura Lombardo è stata travolta dalle ruote di un camion, dopo essere caduta dal retro dello scooter: fra 4 giorni, avrebbe compiuto 10 anni

Messina, incidente fra un motorino e un camion
Morta nello schianto una bambina di 9 anni

. Categoria: Cronaca, Sicilia


Si è verificato un tragico incidente in Via La Farina a Messina, a seguito del quale è morta Laura Lombardo, una bambina di 9 anni (ne avrebbe compiuti 10 mercoledì prossimo). Il fatto è avvenuto intorno alle ore 11 del 10 dicembre e ha visti coinvolti uno scooter ed un camion nei pressi dell’Atm (l’azienda di trasporto pubblico).
La piccola Laura era a bordo di un ciclomotore guidato dalla madre (ferita lievemente), quando per cause da accertare (in corso le indagini dei carabinieri e della polizia municipale) il ciclomotore si è schiantato contro un mezzo della Messinambiente, rimanendo incastrato con un altro furgoncino parcheggiato a bordo strada.
La piccola indossava il casco, ma la testa è rimasta comunque schiacciata sotto le ruote posteriori del mezzo: disperato il tentativo del 118 e dei vigili del fuoco di sollevare il mezzo con cuscini idraulici e trasportare la bambina al Policlinico; per Laura Lombardo non c’è stata nulla da fare.

Padova, il carabiniere Pasquale Castaldo di 39 anni è morto, impattando con l'auto contro un muretto: lascia due figli

Esce di strada, si schianta contro il muretto: morto carabiniere 39enne

COMMENTA

Sabato 10 Dicembre 2016, 11:39
BOVOLENTA - Un carabiniere di 39 anni è morto questa notte verso le 4 in seguito ad un incidente stradale. La vittima è l'appuntato scelto Pasquale Castaldo, di Bovolenta, in servizio al Radiomobile della compagnia di Este. Secondo i primi accertamenti, non era in servizio e si trovava alla guida della propria auto Dewoo Matiz, proveniente da Arzercavalli di Terrassa Padovana, quando ha perso il controllo ed è uscito di strada finendo contro il muretto di contenimento di un passo carraio. Il carabiniere sarebbe morto sul colpo in seguito al violento impatto. L'uomo, separato,lascia due figli piccoli.

Catania, il giovane cantante neomelodico Salvatore Sorriso di 16 anni è morto nella collisione dello scooter con un'auto in sosta

Giovane cantante di 16 anni, si schianta con lo scooter e muore

COMMENTA

Sabato 10 Dicembre 2016, 15:16
Dramma a Catania. Salvatore Sorriso, giovane cantante neomelidico di 16 anni, è morto ieri sera a seguito di un brutto incidente mentre era in sella al suo scooter. Salvatore ha perso il controllo del suo Liberty Piaggio 125 schiantandosi contro una Bmw parcheggiata.    Per il ragazzo, rimasto incastrato sotto la vettura colpita, non c'è stato nulla da fare nonostante indossasse il casco. Secondo una prima ricostruzione alla base ci sarebbe anche l'alta velocità.
     

venerdì 9 dicembre 2016

Roma, la studentessa cinese Yao Zangh di 20 anni è stata ritrovata morta presso la stazione di Tor Sapienza: cercava di inseguire i suoi assalitori

Roma, trovata morta Zhang Yao
la studentessa cinese scomparsa

Drammatica svolta nelle indagini: il corpo senza vita era a Tor Sapienza, in un cespuglio accanto ai binari. La ventenne è stata investita da un treno mentre rincorreva chi l’aveva derubata della borsa: è caccia ai tre ladri

Drammatica svolta nel mistero di Yao Zhang: la studentessa cinese scomparsa, che studiava all’Accademia di Belle Arti di via Ripetta, è stata trovata morta. Nella notte di giovedì i carabinieri della stazione di Tor Sapienza e della compagnia Montesacro hanno ricevuto una segnalazione sulla presenza di un cadavere: dietro un cespuglio lungo la massicciata della ferrovia, non lontano dalla stazione di Tor Sapienza, a poche centinaia di metri dal luogo dell’aggressione subita dalla giovane dopo essere uscita dall’ufficio immigrazione a Tor Cervara, hanno trovato il corpo di una ragazza dai tratti orientali. Secondo gli investigatori la giovane potrebbe essere stata investita da un treno mentre rincorreva i ladri che le avevano rubato la borsa. A riconoscere il corpo sono stati i genitori, disperati, in lacrime, arrivati dalla Mongolia interna. «Siamo distrutti dal dolore», avrebbero detto a chi ha avuto modo di parlare con loro prima di recarsi all’ambasciata cinese.
La ricostruzione
Dagli accertamenti è emerso che la ragazza è morta lunedì, cioè la stessa mattina in cui è stata aggredita e scippata della borsa mentre si trovava seduta sulla panchina alla fermata dell’autobus fuori dall’ufficio immigrazione. La ventenne è stata investita dal treno di fronte ad alcuni palazzi le cui finestre si affacciano sui binari, accanto al campo nomadi di via Salviati e di fronte all’ufficio della questura. Il ritrovamento del corpo è avvenuto all’altezza di via Guglielmo Sansoni, in una zona in accessibile dalla strada principale.
L’urto col treno
Sarà l’autopsia a stabilire se la giovane sia deceduta sul colpo oppure più tardi. Nell’ esame esterno del corpo il medico legale ha riscontrato lesioni compatibili con l’investimento: la giovane sarebbe stata proiettata ad alcune decine di metri di distanza dal luogo in cui è stata travolta.

Jesolo, ucciso dai narcos in una favela di Rio: Roberto Bardella di 52 anni, agente immobiliare di Jesolo, è stato tradito dal navigatore

Ucciso dai narcos nella favela di Rio: Roberto è stato tradito dal navigatore


Ucciso dai narcos nella favela di Rio:
​Roberto è stato tradito dal navigatore
JESOLO - È morto per un errore del navigatore che l'ha guidato in un posto sbagliato: una favela di Rio de Janeiro controllata dai narcotrafficanti. Potrebbe essere questa la spiegazione dell'uccisione di Roberto Bardella, un agente immobiliare di 52 anni di Jesolo, che stava compiendo un viaggio in moto in Sudamerica assieme al cugino Rino Polato di Fossalta di Piave. Circondato da alcuni uomini armati, Bardella avrebbe tentato una reazione, forse semplicemente voleva provare a fuggire con la sua moto, ed è stato colpito da alcuni colpi di pistola alla testa. Polato, che sarebbe rimasto per un paio d'ore con i malviventi, è stato trovato mentre vagava per le vie della zona; sta bene, anche se in forte stato di choc.
 

Sposato e padre di Mattia, diciannovenne giocatore di rugby a San Donà di Piave, in prima squadra, Bardella da anni amava attraversare pezzi di mondo in sella alla sua moto: sempre, comunque, viaggi pianificati nei minimi dettagli, mai un percorso improvvisato, dall'Africa alle Americhe. Qualche giorno fa, dunque, la nuova avventura in Brasile. Gli amici salutati, con l'impegno di ritrovarsi per gli auguri di Natale, la moglie Claudia Vianello tranquillizzata, l'in bocca al lupo al figlio per gli impegni sportivi, e poi via.



 

California; Ryan jessen di 33 anni muore in ospedale per emorragia cerebrale: il suo amato cane va a dargli l'ultimo saluto

Pensava fosse un'emicrania ma muore:
l'ultimo saluto del suo cane è straziante

COMMENTA
Venerdì 9 Dicembre 2016, 12:40

Migliori amici fino alla fine. Ryan Jessen, 33 anni, ha scoperto di essere in fin di vita dopo alcuni accertamenti seguiti a una semplice emicrania. In realtà si trattava di una emorragia cerebrale e da quel momento il giovane non si è più ripreso. Tutti i suoi familiari e amici si sono riuniti ai piedi del suo letto d'ospedale per dargli l'estremo saluto e così ha fatto anche il suo inseparabile cane Mollie. Ryan è morto il 30 novembre scorso.  L’ultimo emozionante incontro tra il cucciolo e il suo amico è stato catturato in un video pubblicato sulla pagina Facebook della sorella dell’uomo e subito diventato virale. “L'ospedale ha fatto la cosa più dolce per noi e ci ha permesso di portare il cane di mio fratello per dirgli addio”, dice la sorella di Ryan, Michelle Jessen. 

  I familiari di Ryan hanno donato i suoi organi in modo da aiutare gli altri. Il suo cuore ha salvato un diciassettenne. "Per quanto possa essere triste aver perso Ryan, sappiamo che il suo cuore sta per portare tanta gioia alla famiglia del destinatario”, ha scritto Michelle su Facebook.
Intanto il video è stato visualizzato finora da oltre nove milioni di utenti ed è stato condiviso quasi 90000 volte.   

Seguici anche su twitter